skip to Main Content
Menù

newsletter aprile 2015

Cari Amici,
aprile sarà un mese intenso per le attività della Fondazione: gli organizzatori del Tennis Club Napoli ci hanno offerto uno stand in occasione del torneo internazionale (4 – 12 aprile): abbiamo organizzato una lotteria per la racchetta di Federer con la sua firma autografa che avevamo avuto l’anno scorso al torneo di Wimbledon. Fra i biglietti venduti, del costo di 5 euro l’uno, sorteggeremo il vincitore in occasione delle semifinali dell’11 aprile e destineremo il ricavato a rafforzare le nostre attività al Rione Sanità dove sempre maggiore è il bisogno di libri, logopedisti e volontari per supportare i tantissimi bambini e ragazzi che frequentano ogni giorno il nostro doposcuola.
Il 27 aprile al teatro Diana ci sarà il consueto appuntamento annuale con tutti gli associati e supporters della Fondazione: la serata ideAle che quest’anno vedrà il ritorno di un caro amico – Giobbe Covatta – con il suo spettacolo “6 gradi” dove comicità, ironia e satira raccontano gli effetti di un aumento della temperatura del nostro pianeta di pochi gradi. Uno spettacolo in cui i personaggi sono i nostri discendenti che avranno ereditato da noi il nostro “patrimonio” economico, sociale e culturale, ma anche il mondo nello stato in cui glielo avremo lasciato … i nostri discendenti ce l’avranno un po’ con i loro avi, forse ci giudicheranno severamente e probabilmente troveranno ridicolo e pericoloso il nostro modo di vivere.
I biglietti della “serata ideAle” 2015 sono già disponibili al costo di €10 per gli studenti e di €25 per i non più giovanissimi presso:
Concerteria (via M. Schipa)
Angelo Marino (via D. Morelli)
Incontri nel Verde (via M. Schipa)
Tennis Club Petrarca (via del Marzano)
la segreteria della Fondazione (sig.a Lea 081-682412 la mattina dei giorni dispari)
alcuni soci della Fondazione come Orietta Capuano, Fabrizia Cinalli, Cristiana Cusani, Fiorella de Mennato, Francesca Garolla, Francesca Mattioli, Miscenka Solima, Roberta Vosa ed altri.
lo stand della Fondazione al TC Napoli durante il torneo di tennis dal 4 al 12 aprile.

Nel frattempo le nostre attività proseguono a ritmi serrati.
Alla Sanità, oltre alle consolidate attività del doposcuola, che quest’anno vede presenti quotidianamente più di 50 bambini, stiamo ottenendo splendidi risultati dalla “bottega teatrAle” dove già una sessantina di ragazzi sotto i 12 anni sono impegnati due volte alla settimana. Il giorno di Carnevale hanno dato una rappresentazione quasi estemporanea (provata solo una volta!): sul palcoscenico del Nuovo Teatro Sanità hanno interpretato in maniera molto personale personaggi della commedia dell’arte accompagnati da musiche di Mozart. Un’esibizione che ha divertito sia il pubblico di genitori e amici in sala che anche i ragazzi in scena: tanti i sorrisi e gli incitamenti anche dietro le quinte, segno della validità del lavoro di Salvatore Guadagnuolo e Peppe Coppola, i nostri operatori teatrali e maestri di scena, così come di vita. Con questo nostro progetto cerchiamo infatti di offrire uno sfogo ai ragazzi, ma anche insegnare loro la disciplina che lo stare in scena impone: una forma di teatro così lontana dagli schemi televisivi attuali ed un’occasione per conoscere una storia ed una cultura apparentemente lontane, ma forse non così remote, se Napoli è stata con Venezia la culla della commedia dell’arte.

Anche a Forcella abbiamo avuto grandi soddisfazioni dal difficile progetto “ora o mai più” che ha riportato tra i banchi di scuola alla Ristori-Durante nove ragazzi particolarmente difficili che, con pesanti situazioni personali e familiari alle spalle, avevano abbandonato gli studi. Attraverso un percorso facilitato, cui la Fondazione ha partecipato con i nostri esperti Salvatore e Peppe, hanno recentemente tutti ritrovato motivazioni allo studio superando l’ammissione alla terza media e, presentandosi come privatisti, ci auguriamo che riescano a conseguire la licenza a giugno.

Continua il nostro supporto in favore del Santobono-Pausilipon, iniziato nel 2011 con la donazione della sala giochi e proseguita nel 2012 con la borsa di studio per una specializzanda in oncoematologia, nel 2013 con il sostegno al trapianto di midollo di Ibrahim e nel 2014 con la borsa di studio a favore di una giovane psicologa impegnata in camera sterile con i bambini del reparto di trapianto di midollo. Gli amici dell’Associazione Akab e gli editori Salvatore Di Fraia e Mauro Monte hanno donato alla Fondazione una libreria di circa 700 volumi per bambini e ragazzi, ognuno etichettato con il bollino della Fondazione “lo scaffAle della fantasia” da destinare al Pausilipon così che i piccoli degenti del reparto di oncologia dell’ospedale pediatrico napoletano possano avere qualche distrazione durante le loro cure.

Abbiamo assegnato la settima borsa di studio Alessandro Pavesi sui diritti umani da Euro 12.500 per l’anno 2015-16 a Martina Cerasoli, laureata con 110 e Lode all’Università di Pisa in Scienze per la Pace, Cooperazione allo Sviluppo, Mediazione e Trasformazione dei Conflitti e che ha presentato un progetto di studi sul diritto alla pace. La borsa le consentirà di conseguire un master presso l’Academy of International Humanitarian Law di Ginevra nell’ambito di un LLM in International Humanitarian Law. La vincitrice dello scorso anno, Arianna Ranuschio, sta completando invece il suo percorso di studi e ricerche presso la Georgetown University, Washington DC. Con grande soddisfazione abbiamo inoltre appreso che Giovanni Gruni, vincitore della borsa di Ale nel 2010, dopo aver ottenuto un PhD ad Oxford a febbraio, è diventato professore all’università di Leiden in Olanda.

Purtroppo le lentezze burocratiche e le inefficienze del comune di Napoli continuano a ritardare una soluzione per i ragazzi del karatè di Scampia: abbiamo individuato tre soluzioni alternative per la loro nuova palestra, finanziabili con i fondi già raccolti nella serata ideAle 2014 e con la donazione di Sky e di contributori privati: purtroppo innumerevoli incontri con funzionari e assessori non hanno dato alcun esito concreto, ma solo tante promesse. Ovviamente continueremo ostinati a perseguire questo importante obiettivo!

In ultimo vorremo ricordarvi che a partire da quest’anno aumentano i benefici fiscali sulle donazioni favore delle ONLUS: le persone fisiche potranno alternativamente (i) detrarre dal proprio imponibile il 26% delle donazioni effettuate, fino ad un massimo di Euro 30.000, oppure (ii) dedurre direttamente dalle tasse il 10% di quanto donato, fino ad un massimo di Euro 70.000.
Infine ricordiamo che il modo più semplice ed economico per contribuire alle attività della Fondazione Alessandro Pavesi è devolverci il 5×1000 della dichiarazione dei redditi. Grazie al contributo di molti di voi, il 5×1000 è già oggi fra le nostre maggiori fonti di sostenimento: aiutateci a diffonderlo presso altri amici, farlo è semplicissimo:
compilare la scheda sul modello 730 o Unico;
firmare nel riquadro indicato come “Sostegno del volontariato …”
indicare nel riquadro il codice fiscale della Fondazione Alessandro Pavesi ONLUS 95109830638.

Ci auguriamo di rivedervi numerosi alla serata ideAle, grazie per il vostro continuo sostegno ed incoraggiamento

Paola, Maurizio e Federico

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità. Cliccando su accetta acconsenti all’uso dei cookie.

Back To Top