skip to Main Content
Menù

Newsletter dicembre 2020

Cari Amici,
si sta per chiudere un anno difficile nel quale tante famiglie non riescono più ad avere una vita dignitosa. Persone che magari fino ad un anno fa se la cavavano, anche se in precaria sussistenza. Poi la pandemia. La recessione.
Una situazione drammatica, che purtroppo anche noi tocchiamo con mano nelle realtà di Napoli in cui la Fondazione Alessandro Pavesi opera.
Tanti sono i giovani, la triste frontiera della nuova povertà, che stanno scivolando giù nell’indistinto del bisogno e della solitudine.
La chiusura delle scuole e la didattica a distanza hanno lasciato i ragazzi senza contatti fra loro, senza i modelli educativi degli insegnanti e della comunità.
Soli: li vediamo così nelle nostre lezioni online di doposcuola, così come nei nostri corsi di teatro a distanza. Soli, pure se in case affollate, rinchiusi spesso nella loro immaginazione, soli con quelli che paradossalmente chiamiamo “social network” …
Oggi in molte famiglie manca tutto, non solo il cibonon hanno i portatili per la scuola a distanza dei figli né la connessione ad internet, mancano i soldi per l’affitto o per le bollette, così come per i farmaci di base.
Per non lasciarli indietro, in questi difficili mesi che ancora ci aspettano, vorremmo sostenere con 40 euro a settimana almeno 30 famiglie della Sanità ed i nostri legami con il territorio ci consentono di identificare i destinatari e le loro difficoltà.
Intendiamo aiutarli nella loro quotidianità, per evitare che l’indigenza alimenti la disperazione e che questa nutra le sirene del guadagno facile, della criminalità.
Vorremmo iniziare a regalare loro un po’ di speranza e sollievo proprio a partire da un Natale che sarà particolarmente triste.
Aiutaci a realizzare questo regalo, questo è il nostro IBAN: IT70 J032 3901 6006 7000 3942 625, causale “non lasciamo indietro gli ultimi”.

Paola, Maurizio e Federico

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità. Cliccando su accetta acconsenti all’uso dei cookie.

Back To Top