skip to Main Content
Menù
“Il Teatro Dell’incontro” Un Progetto All’IPM Di Nisida

“Il Teatro dell’incontro” un progetto all’IPM di Nisida

Il nuovo progetto, intitolato “IL TEATRO DELL’INCONTRO”, in corso nel carcere minorile di Nisida dalla seconda metà del 2018, è un laboratorio di teatro sociale volto alla costruzione di un gruppo che possa, con la pratica del “Fare” e del “Vedere” teatro, entrare in contatto con il processo di apprendimento e cambiamento individuale e di gruppo. L’intento è quello di porre insieme, in un percorso educativo, l’attenzione alle problematiche dei ragazzi degli istituti penali minorili e dei loro coetanei che vivono in condizioni di piena libertà, evidenziando il dato  che la relazione e il confronto tra diversi “punti di vista” possono diventare un’esperienza positiva, di scambio e di crescita reciproca.

Da agosto a ottobre è stato realizzato un Laboratorio di Teatro Educativo, condotto da Salvatore Guadagnuolo, Peppe Coppola e Chiara Migliorini.

Da ottobre a novembre viene proposto un percorso di Educazione alla Visione del Teatro dal Vivo e del Teatro in Video finalizzato alla partecipazione alla XXI edizione del Marano Ragazzi Spot Festival e con il patrocinio del Coordinamento Nazionale Teatro in Carcere.

Il progetto ha avuto come prodotto finale il video “Il teatro dell’incontro” che è stato proiettato venerdì 16 novembre al teatro Puccini di Altopascio (LU) alla presenza di circa 200 studenti provenienti da scuole del territorio nazionale, nell’ambito della quarta edizione della Rassegna Nazionale di teatro e comunità “Strade Maestre”.

Dal 13 al 15 dicembre  si terrà a Firenze e Lastra a Signa la V edizione della Rassegna Nazionale di Teatro in Carcere “Destini incrociati”,  progetto promosso in rete da 22 organismi aderenti al Coordinamento Nazionale di Teatro in Carcere (organismo che conta oltre 50 aderenti in 15 Regioni italiane) e svolto in collaborazione con il Ministero della Giustizia, Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria e il Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità.

La Fondazione Alessandro Pavesi è presente nella progettazione dell’iniziativa insieme ad AGITA, Libera Campania, Marano Ragazzi Spot Festival per la realizzazione di progetti rivolti all’educazione e alla rieducazione sociale e al contrasto alla povertà educativa.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità. Cliccando su accetta acconsenti all’uso dei cookie.

Back To Top