skip to Main Content
Menù
Assegnata La 12a Borsa Di Studio “Alessandro Pavesi” Sulla Tutela Dei Diritti Umani

Assegnata la 12a borsa di studio “Alessandro Pavesi” sulla tutela dei diritti umani

La Fondazione Alessandro Pavesi ONLUS ha assegnato la 12a borsa di studio intitolata ad “Alessandro Pavesi” alla dottoressa Beatrice Parentella, per consentirle nel prossimo anno accademico di specializzarsi alla prestigiosa Accademia di Ginevra sui Diritti Umani in un Executive Master in International Law in Armed Conflicts.

La scelta della Commissione Esaminatrice è stata particolarmente complessa per l’ampio numero di candidature di eccellente qualità ricevute, frutto di curricula di elevatissimo spessore e con forti e concrete motivazioni di impegno nella tutela dei più deboli e degli emarginati.

Nata a Padova e laureatasi con lode in Giurisprudenza all’Università di Trento con una tesi sulle implicazioni culturali nella difesa di casi di giustizia penale internazionale, tema di cui presenta una lucida analisi, ha al suo attivo pubblicazioni anche in lingua inglese e diverse esperienze di studio e sociali, anche all’estero, che denotano un forte interesse per i diritti umani e la loro concreta applicazione. Presenta inoltre eccellenti referenze. Supportata da solide motivazioni e da una concreta visione sulle future prospettive, la vincitrice ha presentato un interessante progetto di studi, ben dettagliato e fortemente motivato per il raggiungimento di un prestigioso Master.

Beatrice andrà così ad aggiungersi agli 11 precedenti vincitori che, in seguito alle specializzazioni conseguite in prestigiose università estere (Oxford, Cambridge, Parigi, Washington, Londra, Ginevra, Essex) con il contributo della borsa Alessandro Pavesi, sono oggi divenuti manager di ONG, professori universitari, diplomatici, operatori umanitari sul campo, tutti accomunati dalla medesima passione per la tutela dei diritti umani.

Con un importo di 12.500 euro, quella erogata annualmente dalla Fondazione Alessandro Pavesi è la più importante borsa per il perfezionamento degli studi all’estero sui diritti umani, destinata a neolaureati con tesi e curriculum attinenti alla materia.

 vai alla pubblicazione

Alessandro Pavesi, scomparso nel 2009 all’età di 19 anni, era uno studente di Giurisprudenza che, credendo nei valori di giustizia sociale e solidarietà, sognava di poter un giorno impegnarsi nella tutela dei diritti umani. Si era anche iscritto ad uno specifico corso in materia presso l’università di Harvard (USA) ma un pirata della strada gli ha spento il sorriso e la speranza.  

La Fondazione creata a suo nome vuole aiutare altri ragazzi a raggiungere i suoi sogni. 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità. Cliccando su accetta acconsenti all’uso dei cookie.

Back To Top