skip to Main Content
Menù
Graduatoria Finale Borsa Di Studio Alessandro Pavesi 2018-19

Graduatoria finale borsa di studio Alessandro Pavesi 2018-19

Il giorno 9 marzo 2018 si è riunita in Napoli la Commissione Esaminatrice nominata dal Fondazione Alessandro Pavesi, nelle persone dei professori Carla Masi (Presidente), Pasquale De Sena, Cosimo Cascione e della dottoressa Giuliana Doria. La Commissione ha esaminato le domande pervenute entro la scadenza definita, eliminando quelle candidature non conformi alle specifiche richieste dal bando e ha condiviso le valutazioni sui profili dei candidati, procedendo ad una accurata disamina della documentazione prodotta, alla presenza di Paola Bader Pavesi e Maurizio Pavesi, in rappresentanza della Fondazione.

Anche sulla base delle valutazioni preliminari fornite dai precedenti vincitori della borsa, la Commissione ha con soddisfazione apprezzato l’elevato livello delle candidature quest’anno pervenute, di cui alcune di eccellente profilo tanto di studi che di esperienze già conseguite ed ha ritenuto di individuare nelle persone di Lara Faustini Fustini, Lavinia Francesconi, Donatella Inferrera, Camilla Ioli e Mattia Pinto i candidati che, pur con esperienze formative diverse, presentano la migliore combinazione fra profilo di studi, contenuti esperienzali e qualità del progetto sottoposto.

A seguito di una più approfondita analisi sulle suddette candidature, la Commissione ha definito all’unanimità la seguente graduatoria di merito, cui segue, per ciascun candidato, un giudizio sintetico:

1) Camilla Ioli, nata a Bologna il 31/7/1992, laureata con lode in Giurisprudenza all’Università di Bologna con una tesi in inglese sul ruolo degli hotspot nelle politiche migratorie della UE che presenta elementi di particolare rilevanza ed originalità, vanta numerose e qualificate esperienze sia di studio che di appassionato impegno sociale in piena corrispondenza con le finalità della Fondazione, ed ha presentato un eccellente progetto finalizzato allo studio dei diritti dei migranti;
2) Mattia Pinto, nato a Piacenza il 24/3/1993 e laureato con 110 e lode in Giurisprudenza all’Università di Bologna, presenta un eccellente curriculum con importanti esperienze di studio all’estero che ne qualificano particolarmente il profilo, e che ha sottoposto un solido progetto di ricerca focalizzato sul tema della legittimazione dei diritti umani sul diritto penale;
3) Donatella Inferrera, nata a Messina il 17/11/1986, laureata in Scienze Internazionali con lode all’Università di Torino, presenta una formazione ampia con un buon profilo di studi, anche differenziati, dimostra una forte motivazione e molte e significative esperienze in campo sociale focalizzate sulla influenza della malavita sulla immigrazione irregolare, cui ha connesso il progetto di studi;

4) Lavinia Francesconi, nata a Ravenna il 12/8/1991, laureata con lode in Giurisprudenza all’Università di Bologna con una tesi sperimentale in spagnolo, presenta un eccellente curriculum di studi e di esperienze tanto accademiche che di impegno sociale per la tutela dei diritti umani in Cile, dimostra un forte orientamento allo studio del diritto internazionale umanitario;
5) Lara Faustini Fustini, nata a Bologna il 3/3/1993, laureata in Giurisprudenza con 110 e lode all’Università di Bologna, ha valide esperienze nell’assistenza ai migranti e presenta un adeguato progetto di studi.

Sentita la relazione della Commissione Esaminatrice e compiacendosi per l’eccellente qualità delle candidature selezionate frutto di percorsi formativi di alto livello e di forti e concrete motivazioni

la Fondazione Alessandro Pavesi ONLUS

assegna la Borsa di Studio Alessandro Pavesi 2018-2019

alla dottoressa Camilla Ioli

affinchè segua il corso proposto di Master in Refugee and Forced Migration Studies presso l’Università di Oxford.

Si ricorda che:

– ai sensi dell’articolo 11 del Bando di Selezione, l’attribuzione della borsa Alessandro Pavesi è subordinata all’accettazione del candidato vincitore da parte delle istituzioni indicate nel progetto presentato, provvedendosi in caso contrario ad assegnarla al candidato che occupa il successivo posto in graduatoria;

– ai sensi dell’articolo 7 del bando la borsa di studio è incompatibile con altre forme di finanziamento assimilabili, pena la decadenza dal diritto di fruire della borsa di studio Alessandro Pavesi.

Napoli, 9 marzo 2018

 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità. Cliccando su accetta acconsenti all’uso dei cookie.

Back To Top