Menu

Bando di selezione borsa di studio “Alessandro Pavesi” sui diritti umani anno 2017-2018

Bando chiuso


La Fondazione Alessandro Pavesi ONLUS bandisce la 9a edizione della borsa di studio intitolata ad “Alessandro Pavesi”, dell’importo di €12.500, destinata al perfezionamento all’estero degli studi nel campo della tutela dei diritti umani.
Termine per la presentazione delle domande: 31 gennaio 2017.

Art 1 – Campo tematico e caratteristiche
La Fondazione Alessandro Pavesi ONLUS mette a concorso una borsa di studio intitolata ad Alessandro Pavesi destinata al perfezionamento degli studi all’estero nel campo dei diritti umani. La borsa comporta la frequenza per l’anno accademico 2017-2018 di un corso di perfezionamento all’estero scelto dal candidato ed in linea con gli studi svolti, della durata prevista non inferiore a 6 mesi consecutivi, presso università o centri di ricerca.

Art 2 – Requisiti di partecipazione
Possono partecipare al presente bando coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti:

  1. residenza in Italia;
  2. laurea magistrale conseguita presso un’università italiana con tesi attinente ai diritti umani posteriormente al 31 luglio 2014 e comunque entro la data prevista per la presentazione della domanda;
  3. ottima conoscenza della lingua straniera utilizzata nei corsi prescelti per la fruizione della borsa;
  4. assenza di condanne penali.

I requisiti di cui ai precedenti punti devono essere posseduti alla data di scadenza stabilita per la presentazione della Domanda di Partecipazione.

Art 3 – Importo della borsa di studio
La borsa di studio Alessandro Pavesi è pari a €12.500 (comprensivo di ogni imposizione fiscale). L’importo della borsa di studio non potrà comunque essere superiore alle spese di iscrizione e alloggio dello studente e relative al corso prescelto, pertanto l’importo erogato potrà essere conseguentemente ridotto.

Art 4 – Commissione Esaminatrice
La borsa di studio verrà conferita dalla Fondazione Alessandro Pavesi ONLUS al candidato dichiarato vincitore da una Commissione Esaminatrice, nominata dalla Fondazione stessa, composta da almeno tre membri scelti prevalentemente tra docenti universitari.
La Commissione valuterà preliminarmente la coerenza tra il campo tematico indicato all’articolo 1 e l’argomento della tesi di laurea e degli eventuali altri lavori presentati, escludendo dalle valutazioni di merito i candidati per i quali non si ravvisi la citata coerenza. Successivamente la Commissione valuterà nell’ordine:

  1. il merito della tesi e degli eventuali altri lavori;
  2. il curriculum degli studi e delle eventuali attività professionali
  3. il programma degli studi e delle ricerche che il candidato intende realizzare all’estero nelle università o nei centri di ricerca presso i quali intende fruire della borsa di studio.

La Commissione si riserva di non aggiudicare la borsa di studio qualora, a suo insindacabile giudizio, nessuna domanda di partecipazione risulti adeguata alle finalità previste dal presente bando.
Tutte le informazioni relative all’esito della selezione saranno rese pubbliche sul sito internet della Fondazione (www.fondazionealessandropavesi.org).

Art 5 – Domanda di partecipazione
La domanda di partecipazione dovrà essere compilata utilizzando esclusivamente il modulo online disponibile sul sito internet della Fondazione. La domanda, che deve essere compilata in ogni sua parte, deve essere completata ed inoltrata entro le ore 24.00 del 31 gennaio 2017.

Art 6 – Documentazione da allegare alla domanda di partecipazione
La domanda di partecipazione dovrà specificare il programma delle attività che si intende realizzare con la frequenza ai corsi nelle università o presso i centri di ricerca prescelti dal candidato, ed indicati nella domanda fino ad un massimo di cinque.
Il candidato deve caricare nel modulo online tutta la documentazione prevista, comprendente tra l’altro:

  1. il “curriculum vitae” dal quale emerga esaurientemente il quadro degli studi e delle eventuali attività professionali svolte;
  2. una relazione che illustri compiutamente le motivazioni del candidato e le finalità che si ripromette di conseguire con i corsi selezionati;
  3. la documentazione relativa alla laurea e agli esami sostenuti e relative votazioni;
    una copia della tesi;
  4. una sintesi della tesi di laurea che riporti i contributi essenziali del candidato sull’argomento discusso nella tesi;

Può sottoporre attestazioni sulla conoscenza delle lingue straniere, con particolare riferimento a quella utilizzata nei corsi prescelti per la fruizione della borsa;
Il candidato potrà indicare eventuali altri lavori e attestati riguardanti attività scientifiche, didattiche e di ricerca attinenti al campo tematico di cui al precedente articolo 1, nonché presentare lettere di presentazione da parte di docenti universitari ovvero di organizzazioni presso le quali ioperi o abbia operato.

Art 7 – Incompatibilità
La borsa di studio Alessandro Pavesi è incompatibile con altre forme di finanziamento assimilabili, quali assegni di ricerca, borse di dottorato di ricerca ovvero ogni altra forma di sussidio per lo studio.
Il candidato vincitore della borsa, pertanto, sarà invitato a rinunciare agli altri finanziamenti per il periodo coperto dalla stessa, a pena di decadenza dal diritto di fruire della borsa di studio Alessandro Pavesi.

Art 8 – Cause di esclusione
Saranno escluse dalla procedura per l’assegnazione della borsa le domande:

  1. non conformi con il presente bando;
  2. inoltrate oltre il termine previsto all’articolo 5 o con mezzi differenti dal modulo online;
  3. dalle quali risulti il mancato possesso di uno o più requisiti previsti all’articolo 2.

Art 9 – Conferimento della borsa di studio
La graduatoria dei candidati sarà pubblicata sul sito della Fondazione indicativamente entro il 30 aprile 2017.
I nominativi dei vincitori saranno inseriti nell’albo d’onore della borsa di studio Alessandro Pavesi.

Art 10 – Documentazione da presentare dopo l’assegnazione della borsa di studio
L’assegnatario della borsa di studio dovrà rilasciare una dichiarazione (la “Dichiarazione di Accettazione riportata nell’Allegato A) ai sensi degli articoli 46 e 47 del DPR 28/12/2000 n° 445 di accettazione senza riserve della borsa di studio Alessandro Pavesi alle condizioni del relativo bando e dichiarare sotto la propria responsabilità:

  1. che la documentazione presentata è veritiera e conforme all’originale;
  2. di non usufruire di altre forme di finanziamento assimilabili, quali assegni di ricerca, borse di dottorato di ricerca o altre borse di studio;
  3. di non essere stato assoggettato ad alcuna condanna penale, sentenza di applicazione della pena su richiesta o di sottoposizione a misure di sicurezza nonché di carichi pendenti;
  4. di impegnarsi a comunicare tempestivamente alla Fondazione Alessandro Pavesi ONLUS ogni eventuale differente condizione rispetto a quanto dichiarato nei punti (ii) e (iii) precedenti;
  5. di impegnarsi a citare la Fondazione Alessandro Pavesi ONLUS quale ente finanziatore in ogni pubblicazione o ricerca scaturita dal percorso di studi o di attività finanziato dalla borsa di studio;
  6. di impegnarsi a restituire alla Fondazione Alessandro Pavesi ONLUS gli importi già erogati della borsa di studio in caso in cui il candidato rinunci per qualsiasi motivo al proseguimento del corso intrapreso.

Ferme restando le responsabilità penali previste dall’articolo 76 del medesimo DPR 445/2000, la Fondazione Alessandro Pavesi ONLUS si riserva la facoltà di verificare il possesso dei requisiti di cui al presente bando. L’accertamento del mancato possesso comporta la revoca dell’assegnazione della borsa di studio e le azioni conseguenti previste dalla legge.
In seguito alla ricezione della Dichiarazione di Accettazione ed alla verifica sulla veridicità di quanto riportato, la Fondazione e l’assegnatario della borsa di studio sottoscriveranno il Contratto (Allegato B) che disciplinerà diritti e doveri delle parti.

Art 11 – Utilizzo della borsa di studio
L’assegnatario è tenuto a seguire nell’anno accademico 2017-2018 il corso di studi esclusivamente all’estero in una delle università o centri di ricerca indicati nella domanda di partecipazione. Eventuali cambiamenti possono essere autorizzati dalla Fondazione Alessandro Pavesi ONLUS solo in presenza di validi e documentati motivi. Non costituisce valido motivo il rigetto della domanda d’iscrizione da parte delle università o centri di ricerca indicati nella domanda di partecipazione per carenza di requisiti di ammissione.
L’assegnatario deve tempestivamente comunicare l’università o il centro di ricerca prescelto nell’ambito dell’elenco presentato all’atto della domanda, la data di inizio e la durata del corso di perfezionamento, nonché indicare nome e recapito del tutor assegnatogli dalla stessa. E’ tenuto a riferire sull’andamento degli studi e ad inviare non meno di due relazioni – una a metà del corso e una al suo termine – per illustrare gli studi svolti, gli esami eventualmente sostenuti e le tematiche approfondite durante il periodo di fruizione della borsa.
L’assegnatario ha inoltre l’obbligo di citare la Fondazione Alessandro Pavesi ONLUS quale ente finanziatore in ogni pubblicazione o ricerca scaturita dal percorso di studi o di attività finanziato dalla borsa di studio.
Il tutor redige una relazione – a metà del corso e al suo termine – con la quale illustra gli studi svolti, gli esami eventualmente sostenuti e gli eventuali lavori avviati dal borsista.
L’importo della borsa di studio viene corrisposto in quattro rate:

  1. la prima alla conferma e dimostrazione da parte dell’interessato dell’avvenuta iscrizione presso l’università o centro di ricerca prescelto;
  2. la seconda alla comunicazione da parte dell’università o del centro di ricerca circa l’inizio della frequenza del corso;
  3. la terza rata a metà del corso successivamente alla ricezione di una relazione del tutor ed una del borsista sulle attività svolte, gli esami eventualmente sostenuti e le tematiche approfondite;
  4. l’ultima rata al termine del corso, in seguito alla relazione del tutor che attesti il completamento con successo del periodo di studi e a quella del borsista che raccolga in una memoria di ca. quattro cartelle le attività svolte e le tematiche approfondite nell’ambito dell’intero corso.

La Fondazione Alessandro Pavesi ONLUS avrà diritto alla restituzione della prima rata nel caso in cui l’assegnatario della borsa non inizi la frequentazione del corso. Si riserva inoltre di non corrispondere le rate non ancora maturate:
nel caso di interruzione, sia pure temporanea, della frequenza al corso;
nel caso di omesso invio della prescritta documentazione relativa all’andamento degli studi;
qualora da tale documentazione risulti che l’assegnatario non trae profitto dal corso intrapreso.
Il candidato che per qualsiasi motivo rinunci al proseguimento del corso sarà tenuto a restituire alla Fondazione le rate della borsa già versate.

Napoli, 27 Settembre 2016

Per richieste di informazioni:
Fondazione Alessandro Pavesi ONLUS
via Crispi 74
80121 Napoli
tel. +39 081-682412
fax +39 081-681829
info@fondazionepavesi.org

allegato A – accettazione borsa di studio

allegato B – contratto borsa di studio

Bando chiuso


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità. Cliccando su accetta acconsenti all’uso dei cookie.